Sul tema “Dimagrimento” ci sono tantissime teorie e diatribe, ma soprattutto molta disinformazione. Se intendi e vuoi davvero riuscire a perdere  correttamente peso, ci sono cose che devi sapere assolutamente per non commettere più errori e riuscire ad avere una vita sana, bella e longeva, perchè l’alimentazione è il primo passo da compiere per vivere meglio…

  • Saltare il pranzo per dimagrire più velocemente. E’ sbagliato! Con condotte poco corrette di digiuno e semi-digiuno fai da te, le attività metaboliche tendono a rallentare, pertanto l’organismo va “in deficit” e conseguentemente le calorie vengono accumulate, anziché essere bruciate. Se la tentazione di spiluccare è tanta e per un motivo o un altro non si riesce a rinunciare, è molto più corretto alimentarsi sempre con diversi piccoli pasti ad orari regolari, almeno tre, con l’aggiunta di qualche spuntino, al fine di mantenere il metabolismo sempre attivo.
  • Con l’attività fisica si perde esclusivamente peso. Questo è vero solo in parte: nei primi tempi possiamo anche assistere ad un aumento di peso dovuto al fatto che i muscoli si tonificano maggiormente e quindi la massa muscolare tende ad aumentare di volume. Solo una alimentazione corretta, accompagnata ad uno stile di vita sano, che si ottiene il dimagrimento. Con il solo sport questo non avviene. E’ pur vero, però, che l’attività fisica protegge la massa magra, riduce la massa grassa e previene i rischi cardiovascolari.
  • Mangiare solo prodotti light. È vero che i cibi light contengono il 30% in meno di grassi o calorie, ma di solito quando si consumano si tende a eccedere nelle porzioni, nella convinzione che essendo light apportino meno calorie. Il che è vero, ma sempre nelle dovute proporzioni.
  • Pranzare tutti i giorni con delle “insalatone”. Una porzione di sole verdure a foglia verde può contenere circa 20 calorie; il più delle volte, però, queste vengono condite con olive, tonno, uova e mozzarella con il risultato di arrivare ad un apporto calorico eccessivo, pari a quello ad esempio, di un primo piatto composto da pasta con sugo, sicuramente più completo e gratificante
  • Mangiare molta frutta alla fine di un pasto. È vero che la frutta fresca è una fonte irrinunciabile di vitamine e minerali, però è anche molto ricca di zuccheri semplici, quindi se consumata in eccesso può fare ingrassare. Meglio consumarne in quantità moderate, non più di 3 porzioni al giorno. Attenzione poi ai succhi di frutta che ci fanno perdere la concezione di quanta frutta stiamo mangiando.
  • Ingrassare è ereditario. Assolutamente falso ! Sicuramente possiamo ereditare la costituzione e anche la capacità di ingrassare ma non il soprappeso o addirittura l’obesità; queste ultime dipendono esclusivamente dal numero di calorie che introduciamo ogni giorno.
  • Grissini e crackers sono da preferire al pane. Anche in questa circostanza siamo su una strada sbagliata. Grissini (431 kcal/100g)   e cracker (428 kcal/100g) sono, a parità di peso, più calorici del pane (275 kcal/100g) dal momento che contengono grassi aggiunti e una minore quantità di acqua.
  • Sauna e massaggi aiutano a dimagrire. In parte è vero, va però sottolineato che tali trattamenti fanno prevalentemente perdere liquidi, che vengono poi rapidamente riassorbiti; pertanto da soli non fanno dimagrire, ovvero eliminare grasso corporeo. Il loro utilizzo comporta una perdita di peso solo temporanea.
  • L’ananas brucia il grasso corporeo. E’ un falso mito dal momento che è la bromelina, con una nota attività antiedemigena, che svolge tale funzione. Peccato però che essa è contenuta nel gambo della pianta e non nel frutto. Quindi …….
  • Lo zucchero di canna fa ingrassare meno dello zucchero bianco. Anche questo è un falso mito: da un punto di vista chimico e nutrizionale sono esattamente la stessa cosa: saccarosio e quindi l’apporto calorico è lo stesso 4 Kcal/gr. L’unica differenza è per il colore: il primo è ottenuto dalla canna da zucchero ed è quindi scuro, il secondo dalla barbabietola ed essendo più raffinato è di colore bianco.
  • Abolendo la carne rossa si dimagrisce più velocemente. Ma chi lo ha mai detto ! Spesso e volentieri vige il “luogo comune” che la carne rossa va abolita completamente dalla dieta abituale. In realtà, utilizzando i tagli magri dell’animale questi hanno un contenuto di grassi sovrapponibile a quello della carne bianca e pertanto, salvo precise indicazioni medico-specialistiche, può essere consumata tranquillamente una volta a settimana.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *