Si può essere anche molto magre ma avere la cellulite… La cellulite non è una patologia, bensì una condizione fisiologica di alterazione del tessuto sottocutaneo che è ricco di cellule adipose.

La cellulite, infatti, è responsabile di una ridistribuzione dei lipidi con un aumento del grasso in alcune zone e riduzione dello stesso in altre specifiche zone del corpo. Tale disturbo cutaneo è molto diffuso tra le donne di tutte le età, indipendentemente dal peso o dalla massa corporea.

Le principale causa della formazione della cellulite sono gli estrogeni, sebbene una vita sedentaria, l’abuso di alcol e di fumo, il sovrappeso e le cattive abitudini alimentari costiuiscono i più importanti fattori aggravanti nella patogenesi della manifestazione clinica.

Quali sono i cibi più adatti contro la cellulite?

  • Bere molta acqua, in quanto essa  trascina con sé i residui metabolici e consente, pertanto, di eliminare le scorie attraverso le urine. Una tazza di the verde o una tisana, al mattino oppure alla sera, possono sostituire validamente un bicchiere d’acqua .
  • Ridurre il consumo di sale è la prima regola da osservare per chi ha intenzione di migliorare e sconfiggere la cellulite. Il sale e i cibi salati, quali gli insaccati, i  formaggi vari, gli snacks, le salsine e lo scatolame, trattengono i liquidi e favoriscono la formazione di edemi. E’ consigliabile, pertanto, aggiungere il sale ai piatti pronti solo a fine cottura. Potrebbe esserti utile la lettura dell’articolo: come ridurre il sale a tavola .
  • Variale la dieta quanto più è possibile.
  • Consumare carni magre, prediligendo  quelle bianche. Sconsigliate le frattaglie.
  • Il pesce andrebbe sempre consumato fresco e/o surgelato, evitando quello in salamoia, sott’olio oppure essiccato.
  • Consumare quotidianamente frutta e verdura fresca, contenenti una grande quantità di vitamine e sali minerali. Non apportano calorie eccessive, sono ricche di fibre e potassio, utilissime quindi per contrastare la cellulite.
  • I legumi ed i cereali integrali sono da considerarsi ottime fonti energetiche e il miglior combustibile per il metabolismo. Danno senso di sazietà e sono molto nutrienti.

L’attività fisica può incidere nella risoluzione del problema della cellulite?

Il movimento e l’attività fisica, abbinati ad uno stile di vita sano ed ad una alimentazione equilibrata rivestono un ruolo importante nella prevenzione e nella cura di questo diffusissimo problema. Il movimento migliore è quello che non solo viene effettuato con costanza e regolarità a giorni alterni per almeno 30 minuti, ma è anche quello in grado di favorire la circolazione, stimolare il metabolismo e combattere l’accumulo di grasso.

Questo significa dire: muoversi di più nel corso di tutta la giornata, non importa dove, in ufficio, in casa o durante il lavoro . È, inoltre, importante evitare di stare a lungo seduti e di tenere le gambe accavallate mentre è, invece, salutare e consigliabile alzarsi ogni tanto dalla postazione di lavoro facendo quattro passi ogni mezz’ora, in maniera tale da stimolare la circolazione linfatica e venosa. Potrebbe esserti utile la lettura: Mirtillo rosso, alleato di gambe e salute.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *