“Nessun uomo può riuscire a trovare il modo migliore per fare una cosa senza iniziare ad avere davvero voglia di farla

Le fonti della motivazione dinanzi all’esigenza di intraprendere un corretto percorso nutrizionale sono molto personali. Quello che invece accomuna tutti è la serietà, la diligenza, il vincolo. Correggere le abitudini alimentari e/o dimagrire è un’operazione delicata, scrupolosa che richiede il giusto tempo e la nostra più completa partecipazione. Tale percorso non implica necessariamente l’allontanamento dalle nostre pietanze preferite, anzi, questo è un fattore negativo che può generare frustrazione e delusione, inducendoci a lasciar perdere…

Senza un minimo di motivazione, smettiamo di agire e di darci da fare. La motivazione è il nostro carburante, la spinta all’azione che dà forza ed efficacia a ciò che facciamo. Se viene a mancare, le stesse cose che ieri ci davano slancio oggi sembrano aver perso tutto il loro sapore.

La si può perdere? Certamente. La motivazione scompare nel momento in cui ci si trova in disequilibrio con ciò che per noi è essenziale. Facciamo degli esempi:

-Aver fissato obiettivi troppo al di sopra delle proprie possibilità

-Una perdita degli stimoli o degli incoraggiamenti

-Une delusione o una perdita dolorosa

-Un carico eccessivo di preoccupazioni ed emotività

Ogni volta che decidiamo di intraprendere un’attività, così come quando decidiamo di interromperla, abbiamo sempre un motivo, che può essere più o meno conscio. Appare dunque evidente come la motivazione sia un fattore propriamente psicologico, che ha una forte relazione sia con il riuscire a svolgere con continuità un’attività, un percorso, un impegno in termini di salute psico-fisica, sia con la probabilità che lo svolgere la stessa ci porti dei benefici tangibili.

Ecco di seguito i cinque modi per rimanere motivati.  

  • Focalizza accuratamente i tuoi obiettivi

Qualunque sia il tuo obiettivo ultimo in termini di salute, benessere e prestanza fisica, impara a concentrarti sui piccoli miglioramenti piuttosto che rimanere focalizzato esclusivamente sull’obiettivo finale. Non perdere la motivazione quando la strada ti appare tutta in salita. La perseveranza è la virtù dei forti… Scattate una foto di voi stessi nel momento in cui siete sovrappeso, e portatela sempre con voi, in ogni occasione. Quando vi verrà la tentazione di mangiare cibo-spazzatura chiedetevi se è così che volete restare per tutta la vita. Se invece avete già perso un po’ di peso chiedetevi se volete tornare alla vostra vecchia silhouette che vi creava così tanti problemi e complicazioni.

  • Riconosci i progressi raggiunti

Fondamentale è prendersi il giusto tempo per “toccare con mano” il percorso finora affrontato e rivedere quello che ci rimane da fare. Fissare, infatti, degli obiettivi intermedi ci aiuterà a mantenere alta la nostra motivazione e ci darà la possibilità di celebrare i nostri risultati. se l’obiettivo è perdere 10 kg, fermarsi a gustare i pantaloni o le mutandine di una taglia in meno o il buco della cintura in meno può regalare una rinnovata energia per proseguire verso il nostro obiettivo finale.

  • Premiarsi è lecito

Gratificarsi significa volersi bene, consolidando in tal modo il concetto che la ricerca della salute e del benessere fisico è prima di tutto per noi. Inoltre, i premi di autocelebrazione (andare a pranzo fuori con gli amici, concedersi una fetta di torta al cioccolato, partecipare ad un aperitivo a base di stuzzichini vari) aiuteranno a rompere la routine e allontanare la monotonia, principale nemica della motivazione.

  • Condividi gli obiettivi prefissati con le persone a te più care

Condividere gli obiettivi con amici e partner, parlandogliene, aiuterà a rafforzare le nostre motivazioni ed a non deludere gli altri. Se avverti che la tua volontà sta via via scemando cerca di richiamare alla memoria i perché iniziali del tuo obiettivo. Attento: alle volte piccole osservazioni si rivelano essere percepite come critiche pungenti o cattiverie gratuite quando in realtà vogliono solo essere un consiglio spassionato o un’osservazione del tutto priva di malizia.

  • Non esitare a comunicarci le tue difficoltà

Cambiare strategia nutrizionale per cercarne una più stimolante e allettante non significa fallire, anzi, nella maggior parte dei casi significa proprio il contrario.

  • Nel caso si esauriscano le tue motivazioni, ricorda che:

– “Non vi èalcun motivo per cui non posso cercare di essere in buona salute”

– “Sarò orgoglioso di me stesso/a”

– “Posso e devo farlo. Mi sorprenderò”

– “Sono motivato/a. Ora tocca a me”

– “Sono forte e devo credere in me stesso/a”

– “Sarò un’ispirazione per gli altri”

– “Giocherò con i miei figli senza sosta”

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *