La chiave del benessere dei vostri figli risiede in un’alimentazione variata ed equilibrata. Bambini e adulti hanno bisogno degli stessi nutrienti ovvero: proteine, grassi, carboidrati, vitamine, sali minerali e oligo-elementi ma in quantità diverse. Unita alla giusta quantità di movimento, un’alimentazione equilibrata permette ai bambini di crescere in salute, pieni di energia, e svilupparsi in modo corretto, stando sempre in buona forma. (Leggi: Bambini e Sport).

Buone  abitudini  alimentari

  • Fare 4-5 pasti al giorno (3 pasti principali e 1-2 spuntini). Dopo cena, rispettare il digiuno notturno.
  • Iniziare la giornata con una buona colazione in un’atmosfera tranquilla, per essere in forma ed efficaci a scuola.
  • Lasciare libero spazio alle esperienze, alle scoperte degli alimenti, alle iniziative dei bambini. Scoprire nuovi alimenti significa aprirsi al mondo, crescere.
  • Variare le forme, i colori e le consistenze degli alimenti, essere creativi in cucina!
  •  Alternare carne, pesce, uova, latticini e leguminose nel menu settimanale.

Cattive  abitudini  alimentari

  • Offrire sempre le stesse pietanze. Variare è fondamentale, sia per poter assicurare un apporto adeguato di tutti i nutrienti necessari, sia per appagare il gusto e abituarlo a pietanze nuove.
  • Consumare regolarmente bibite dolci (bibite gassate, sciroppi, bibite alla frutta zuccherate) e alimenti grassi (hamburger, carne impanata, formaggini alla crema, maionese, patatine fritte, chips, cioccolata, pasticcini, biscotti, barrette di cioccolato, ecc.). Un apporto eccessivo di grassi e zuccheri può portare al sovrappeso.
  • Non fare colazione. È importante fare colazione per fare il pieno di energia, migliorare la prestazione psico-fisica e arrivare al pranzo con meno fame.
  • Non fare merenda. La merenda è una ricarica che permette di arrivare in forma e senza troppa fame fino a cena.
  • Obbligare i bambini a mangiare quando non hanno fame o si sentono sazi. In genere un bambino normo-peso sente qual è la giusta quantità di cibo.
  • Offrire pasti troppo abbondanti e ricchi di grassi a cena. Durante la notte si consumano poche energie e con lo stomaco troppo pieno si dorme male!

Domande e Risposte più frequenti sottoposte al Nutrizionista e/o Pediatra dei nostri bambini 

E’ preferibile cucinare con il burro oppure l’olio?
Le materie grasse devono essere scelte in funzione della temperatura di cottura. Si consiglia di utilizzare olio di oliva o di colza per cuocere, cucinare e per condire a crudo. Il burro andrebbe utilizzato solo a freddo (da spalmare). Si sconsigliano le fritture.

Cosa dovrei offrire come spuntino o merenda a mio figlio?
La merenda equilibrata è composta da un frutto o una verdura e 1 farinaceo o un alimento apportatore di calcio. Esempi: frullato a base di latte e frutta / panino con formaggio magro / una fetta di torta casalinga alla frutta / crackers integrali con salumi magri e verdure tagliate / yougurt con frutta fresca / latte con cereali non zuccherati e un frutto.

E’ più nutriente la carne oppure il pesce?
Carne e pesce fanno parte dello stesso gruppo perchè hanno caratteristiche simili. Il contenuto in proteine è lo stesso anche se il pesce è generalmente più magro della carne ma contiene meno ferro. Carne e pesce fanno entrambi parte di un’alimentazione equilibrata.

I miei figli non mangiano né frutta né verdura, come mi devo comportare?
Pensi alla frutta cotta, ai succhi di frutta, alle macedonie, ai frullati a base di frutta e/o verdura, alle torte di frutta. Prepari un frullato con frutta, latte e un cucchiaio da minestra di gelato alla vaniglia oppure latte, banana e noce di cocco. Tagli delle verdure a bastoncino da mangiare con salse allo yogurt, prepari dei gratin, dei soufflé o torte di verdura, salse per la pasta con verdura o polpette di carne e verdura.
Offra quindi frutta e verdura con presentazioni originali e coinvolga i bambini nella loro preparazione.

Il mio bambino non gradisce e non beve latte, cosa posso fare?
È facile aromatizzare il latte e renderlo così più piacevole da bere con cacao, frutta e verdura; questi trasformano il gusto e il colore del latte rendendolo più attraente. Non bisogna però dimenticare che altri latticini possono sostituire il latte: yogurt, ricotta, formaggio.


Cosa dovrebbe mangiare mio figlio quotidianamente? 

Curare l’alimentazione in questo periodo della vita è fondamentale per evitare che il sovrappeso o il sottopeso portino con sé problemi alla salute fisica e psicologica del bambino e/o del futuro adolescente.
La giornata alimentare va, quindi, ripartita in 3 pasti principali intervallati da una merenda e uno spuntino secondo il seguente schema… Leggi tutto…

Quale sport dovrebbero praticare i miei bambini?

Lo sport, oltre ad essere un canale di sfogo della naturale esuberanza dei vostri bimbi, migliora la loro capacità a socializzare con i coetanei ed assicura un adeguato sviluppo delle ossa e dei muscoli. E’ importante dedicare almeno… Leggi tutto…

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *