Dieta e Patologie

Obesità androide e ginoide: scopri il tuo biotipo per migliorare il tuo fisico

Uomo e donna si distinguono per una diversa distribuzione della massa grassa corporea. Nel 1950 Jean Vague introdusse per la prima volta la distinzione tra:

  • Obesità androide prevalentemente maschile a carico del distretto superiore del corpo: nuca, collo, viso, spalle, torace e addome superiore
  • Obesità ginoide ,più tipica delle donne, è predominante nella metà inferiore del corpo, fianchi, natiche, cosce e addome inferiore

OBESITÀ ANDROIDE oppure “a mela”:

  • tipicamente maschile, detta anche obesità centrale, viscerale;
  • si associa ad una maggiore distribuzione di tessuto adiposo nella regione addominale, toracica, dorsale e cerviconucale;
  • si associa inoltre ad un’elevata deposizione di adipe in sede intraviscerale (addominale o interna)

OBESITÀ GINOIDE oppure “a pera: vita sottile con fianchi larghi

  • detta anche periferica, sottocutanea;
  • distribuzione adiposa tipicamente femminile, sotto l’influenza degli ormoni femminili, e persiste nella donna fino alla menopausa, età a partire dalla quale il tessuto adiposo aumenta nella parte superiore del corpo e conferisce una linea corporea simile a quella dell’uomo, conferendole l’aspetto di un tipico biotipo androide;
  • il grasso è presente soprattutto nel compartimento sottocutaneo della metà inferiore dell’addome, fianchi, natiche, cosce e addome inferiore;
  • la grande predisposizione ad accumulare grasso nei fianchi, glutei e cosce della donna in età fertile risponde a precise finalità, contrarre e portare a buon fine una gravidanza, oltre che sostenere l’alto costo energetico, corrispondente a circa 10 chili di tessuto adiposo;
  • la questione relativa alla minore quantità di energia giornaliera per vivere e dunque al più basso metabolismo basale della donna rispetto all’uomo è un capitolo a parte. Questa, difatti, è stata una scelta protettiva per la donna che in periodi di gravi carenze alimentari, nei millenni passati, poteva sopravvivere anche con una limitata disponibilità di cibo. Dunque l’abbondanza alimentare dei nostri giorni ha compromesso migliaia e migliaia di anni in cui la natura ha protetto e preservato il corpo femminile.

L’obesità più pericolosa ed azzardata, in termini di complicanze cardiovascolari e metaboliche, è quella androide, sia che si instauri nell’uomo sia che compaia nella donna. Numerosi studi hanno evidenziato una correlazione tra grasso addominale e malattie metaboliche e complicanze cardiovascolari. E’ stato infatti ampiamente documentato che l’obesità addominale di tipo androide è associata a un più alto rischio di patologie croniche quali cardiopatie, diabete tipo 2, ipertensione, sindrome metabolica, dislipidemie (ipertrigliceridemia e ipercolesterolemia) e diverse altre. Al contrario, l’obesità ginoide non sembra invece associarsi a complicanze metaboliche; può indurre problemi esclusivamente di carattere circolatorio/estetico quali: insufficienza venosa e linfatica agli arti inferiori, varici, cellulite, edemi.

L’attività fisica si è dimostrata tra le strategie più efficaci per favorire la perdita e la ridistribuzione del grasso corporeo.Tuttavia, è fondamentale sottolineare che quando si inizia un programma dimagrante basato su una costante e regolare attività fisica, la perdita adiposa potrebbe essere controbilanciata dall’ipertrofia muscolare. Di conseguenza il peso del soggetto obeso potrebbe rimanere costante.

Al contrario di quello viscerale, il grasso sottocutaneo, più abbondante nell’obesità ginoide, oppone maggiore resistenza agli effetti lipolitici delle terapie dimagranti, dietetiche, comportamentali, sportive. Dunque, chi soffre di obesità androide è quindi più fortunato da un lato, poiché il grasso viscerale tende ad essere smaltito più in fretta di quello sottocutaneo.

 Richiedi  info e/o Prenota una Consulenza Nutrizionale ad Hoc…. Scopri a quale Biotipo Nutrizionale appartieni e rimettiti in linea con una corretta alimentazione.  

Al resto ci pensiamo noi.

 Non ci credi? Visita “i Nostri Successi e compila il modulo contatti… oppure richiedi una Dieta online

Mostra di più...

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close